5-diagnostica-monitoraggio

MCR o Polisonnografia a domicilio?

5-diagnostica-monitoraggio

Un sonno di qualità migliora il benessere quotidiano, anche durante il giorno. Per questo, in presenza di disturbi del sonno, è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia o a un centro specializzato ed effettuare gli esami necessari a stabilire se i problemi manifestati hanno origine da cattive abitudini oppure sono causati da una particolare patologia.

MONITORARE IL SONNO A CASA PROPRIA: I VANTAGGI DELL’MCR, SPESSO DEFINITO POLISONNOGRAFIA A DOMICILIO

Tra i metodi diagnostici più utilizzati per capire l’eziologia dei disturbi del sonno va annoverato il monitoraggio cardiocircolatorio (MCR) un esame che consiste nel verificare parametri quali la regolarità della respirazione e l’ossigenazione che si registrano durante il sonno. Spesso l’MCR viene erroneamente confuso con la polisonnografia a domicilio, un test che si differenzia dal monitoraggio cardio respiratorio perché prevede l’utilizzo di elettrodi che permettono di registrare anche l’attività cerebrale.

In realtà, l’unico sinonimo dell’MCR è poligrafia, termine poco conosciuto e per questo poco “cercato” – anche su internet – da chi è interessato a saperne di più circa questo esame.
L’MCR, comunque, è un esame molto semplice e per nulla invasivo: in base ai dati raccolti, il medico stabilisce il tipo di disturbo del sonno che affligge il paziente, individuando così facilmente la cura più adatta alla situazione. Di solito l’esame si esegue in un centro ospedaliero specializzato, tuttavia è anche possibile effettuare il monitoraggio cardio respiratorio a domicilio, offrendo così ai pazienti il massimo comfort possibile.

MedicAir, azienda leader nel settore dell’home care, mette a disposizione dei propri assistiti e degli operatori sanitari diversi strumenti diagnostici per i disturbi del sonno, tra cui il Poligrafo NOX T3, un apparecchio di ultima generazione che capta e registra i segnali fisiologici manifestati dal paziente durante il sonno. Questo strumento ha un funzionamento molto semplice e intuitivo e può essere utilizzato sia nel caso di pazienti adulti che a livello pediatrico. Il poligrafo NOX T3 utilizzato da MedicAir, inoltre, supporta la tecnologia di connessione Wireless Bluetooth, che permette di registrare i segnali emessi dai pulsossimetri da polso Bluetooth compatibili e dai capnografi.

PER QUALI DISTURBI DEL SONNO È INDICATO L’MCR E NON LA POLISONNOGRAFIA A DOMICILIO

Il monitoraggio cardio respiratorio è utile per diagnosticare le apnee ostruttive del sonno, che provocano interruzioni della respirazione durante il sonno.
L’MCR è un esame facile da eseguire, non invasivo e che non comporta alcun tipo di rischio. Anche per quanto riguarda le norme di preparazione non c’è da preoccuparsi: l’unico accorgimento da adottare, infatti, consiste nel non assumere alcolici o caffeina prima di sottoporsi al monitoraggio, che possono alterare i parametri fisiologici registrati dal poligrafo.