Cos’è la nutrizione enterale e in cosa consiste

cos'è la nutrizione enterale

Nei contesti di assistenza domiciliare, la nutrizione enterale rappresenta un valido aiuto per i pazienti che non sono in grado di alimentarsi per via naturale. Grazie a questo tipo di nutrizione, infatti, vengono somministrati al paziente gli elementi nutritivi indispensabili per la salute dell’organismo. 

COS’È LA NUTRIZIONE ENTERALE

La nutrizione enterale prevede la somministrazione delle sostanze in grado di coprire il fabbisogno nutrizionale del singolo paziente attraverso due modalità principali: il sondino naso-gastrico, che trasporta i nutrienti dall’esterno all’interno del corpo del paziente oppure la stomia, un intervento chirurgico che può essere effettuato in diversi tratti dell’apparato gastrointestinale e che consiste nella creazione di un canale di comunicazione tra l’intestino e l’esterno. 

La stomia viene chiamata PEG (Gastrostomia Endoscopica Percutanea) nel momento in cui viene eseguita a livello dello stomaco e PEJ (Digiunostomia Endoscopica Percutanea) quando si effettua a livello del digiuno. Optare per la PEG o la PEJ è una scelta a discrezione del chirurgo e del medico curante del paziente, tenendo conto di fattori come le condizioni generali del paziente e la funzionalità dell’apparato digerente, oltre che la capacità di recuperare a seguito dell’intervento. 

UN TRATTAMENTO A MISURA DI PAZIENTE

La nutrizione enterale è un trattamento altamente personalizzato e viene valutato periodicamente dal medico curante, che considererà se sia opportuno o meno apportare modifiche al programma alimentare, in relazione alla copertura del fabbisogno nutrizionale del paziente. 

Durante la nutrizione enterale viene somministrato al paziente tutto ciò di cui il suo organismo ha bisogno per mantenersi sano e cioè vitamine, minerali, grassi, acqua, proteine, carboidrati e fibre. La somministrazione delle miscele nutritive avviene in tre modalità principali:

  1. Somministrazione con nutripompa: si tratta del metodo oggi più diffuso per eseguire la nutrizione enterale, perché consente un completo controllo sulla velocità in cui la miscela nutritiva viene somministrata al paziente.
  2. Somministrazione a caduta, prescritta ormai in casi rari perché, al contrario della pompa nutrizionale, non garantisce la massima accuratezza e precisione. 
  3. Somministrazione a bolo, cioè avvalendosi di una siringa. 

IL BENESSERE DEI PAZIENTI AL PRIMO POSTO

La nutrizione enterale ha come obiettivo principale il miglioramento della qualità della vita del paziente; per questo MedicAir, da sempre impegnata nella ricerca di soluzioni che possano rendere l’assistenza domiciliare più facile tanto per i pazienti quanto per chi se ne prende cura, utilizza un software gestionale specifico, in grado di offrire un servizio completo che include la consegna delle miscele nutritive, i kit di somministrazione e un’assistenza continua e specializzata.