Adattamento alla terapia ventilatoria con Auto-CPAP

Adattamento alla terapia ventilatoria con Auto-CPAP

Adattamento alla terapia ventilatoria con Auto-CPAP

Per la cura delle apnee ostruttive del sonno può rendersi necessaria la terapia ventilatoria con CPAP (Continuous Positive Airway Pressure), somministrata su richiesta del medico specialista. Il dispositivo utilizzato richiede una prima fase di prova e adattamento da parte del paziente: si tratta di un passaggio tutt’altro che trascurabile, che consente allo pneumologo di prescrivere e in seguito monitorare la terapia più adatta al caso.

Il ventilatore polmonare è pensato per erogare aria al paziente a un livello di pressione adatto ad alleviare le sue irregolarità respiratorie, ed è quindi necessario che sia tarato in modo da adattarsi perfettamente al bisogno, contrastando efficacemente l’ostruzione senza però diventare fastidioso, perché ciò comprometterebbe inevitabilmente il sonno e renderebbe difficile proseguire la cura.

Qui entra in gioco l’adattamento alla protesi ventilatoria con Auto-CPAP, un servizio messo a disposizione da MedicAir con l’ausilio di personale specializzato.

I PRIMI PASSI VERSO LA CURA CON CPAP

La fase di adattamento con Auto-CPAP può essere svolta direttamente a domicilio. Il tecnico specializzato di MedicAir mostrerà il funzionamento dell’Auto-CPAP e sceglierà insieme al paziente il modello di maschera più adatto. 

Perfettamente istruito su come procedere, il paziente avrà le competenze per utilizzare il macchinario in autonomia. Seguirà quindi un breve periodo di prova, durante il quale il dispositivo in attività fungerà anche da raccolta dati. Gli operatori sanitari della Centrale di Telemedicina di MedicAir recupereranno così informazioni e parametri utili alla terapia e invieranno il rapporto clinico sull’andamento della prestazione a un medico specialista interno.

Le istruzioni e l’allenamento all’utilizzo corretto del macchinario per la ventilazione, insieme alla rilevazione dei parametri necessari a impostare una terapia su misura, rappresentano i primi passi di una cura pensata per offrire un sostegno durevole nel tempo e migliorare significativamente la respirazione notturna e la qualità della vita del paziente

Dopo qualche mese dall’avvio della CPAP si procede, su indicazione medica, a nuovi controlli per verificare che la pressione dell’aria impostata sia sempre adeguata alle necessità, monitorando così l’andamento della terapia.