CHART – Eclipse 5

Eclipse 5 è un concentratore di ossigeno trasportabile, dispositivo che preleva l’aria ambiente e, per mezzo di appositi filtri e setacci molecolari, garantisce ossigeno puro fino al 96%.
L’ossigeno così raccolto viene convogliato in un serbatoio e somministrato al paziente tramite cannula nasale.

Funziona mediante alimentazione elettrica a corrente alternata/continua o può essere alimentato da una batteria ricaricabile fornita con il dispositivo, la cui durata è visualizzata nella parte superiore del pannello di controllo. Compatto e facile da manovrare grazie all’impiego del carrello universale, funge da unità sia fissa sia portatile per soddisfare le esigenze a casa o durante piccoli spostamenti.

Eclipse 5, caratterizzato da componenti interni di nuova generazione che migliorano robustezza e affidabilità, è approvato per funzionare in modalità flusso continuo, erogando da 0,5 a 3,0 l/min, o in modalità pulsata (da 16 a 192 ml), verificando gli sforzi inspiratori del paziente ed erogando di conseguenza un bolo di ossigeno.

Dispone inoltre di una funzionalità denominata autoSAT che aiuta a mantenere costante la FiO2 controllando con un servocomando il dispositivo, in modo tale da assecondare le variazioni della velocità di respirazione dei pazienti. Questa tecnologia innovativa è utilizzabile solo durante la modalità pulsata.

Eclipse 5 è dotato di alcuni allarmi acustici e visivi ed è indicato per l’utilizzo sia in ambiente ospedaliero che domiciliare.

Richiedi maggiori informazioni





    * campi obbligatori

    Tabella di conversione gas criogenici liquefatti

    Seleziona il GAS, inserisci il valore, confermalo con invio e otterrai la conversione

    O2 - Ossigeno
    Sezione riservata agli operatori

    Questa sezione del sito MedicAir è riservata ai soli operatori sanitari. I contenuti sono da considerarsi di natura puramente informativa e non pubblicitaria. Proseguendo, si dichiara di essere in possesso dei requisiti per la consultazione di informazioni tecniche, secondo le normative vigenti (Ministero della Salute, Linee Guida del 20 dicembre 2017).