sindrome-delle-apnee-ostruttive-del-sonno

Apnee ostruttive del sonno

Russare durante la notte è un disturbo che riguarda molte persone e che spesso risulta fastidioso tanto per chi ne è affetto quanto per chi dorme accanto all’interessato. Russare, tuttavia, è anche un problema che troppo di frequente viene sottovalutato, mentre invece può celare patologie respiratorie anche gravi, come per esempio le apnee ostruttive nel sonno: veri e propri arresti del processo di respirazione causati dall’ostruzione delle vie aeree superiori.

Le apnee ostruttive notturne possono costituire un pericolo nella misura in cui determinano una carenza di ossigeno nel sangue, problema che, a propria volta, può essere fonte di patologie quali disturbi cardiovascolari o anche ischemie cerebrali. Non bisogna poi dimenticare che un cattivo sonno provoca una sensazione diffusa di malessere anche durante la giornata, dando origine a mal di testa, ipertensione e riducendo le capacità mnemoniche e di concentrazione.

sindrome-delle-apnee-ostruttive-del-sonno

APNEE OSTRUTTIVE: SINTOMI AI QUALI PRESTARE PARTICOLARE ATTENZIONE

Le apnee ostruttive del sonno sono il segnale che qualcosa, nell’organismo, non funziona come dovrebbe, in particolar modo per tutto ciò che riguarda l’apporto di ossigeno nel sangue. Prima di arrivare alle apnee notturne, in ogni caso, è possibile avvertire altri sintomi, parimenti significativi per la salute e sui quali di conseguenza c’è la necessità di indagare. Tra questi occorre prestare attenzione in particolare a:

  • Persistenza di un forte russare durante la notte
  • Pause di espirazione nel sonno
  • Cefalea al risveglio e durante la giornata
  • Sensazione di malessere e sonnolenza diurne
  • Improvvisi colpi di sonno

In presenza di uno o più di questi sintomi bisogna recarsi dal proprio medico, che eseguirà un check up completo per verificare l’eventuale presenza di altre patologie.