disturbi del sonno cause e rimedi

Disturbi del sonno: conseguenze sulla nostra salute

disturbi del sonno cause e rimedi

Un terzo della nostra vita lo trascorriamo dormendo. Almeno, così dovrebbe essere. Purtroppo, invece – soprattutto nei Paesi occidentali – dormire bene è sempre più difficile per molte persone, con conseguenze anche severe sulla vita quotidiana.

DISTURBI DEL SONNO, CAUSE E RIMEDI

Le cause che danno origine ai disturbi del sonno sono molteplici: si può dormire male come conseguenza di patologie quali problemi alla tiroide, malattie cardiache o neurologiche, ansia, depressione e disfunzioni anatomiche. Sul corretto riposo notturno, inoltre, possono influire negativamente anche le cattive abitudini, come un consumo eccessivo di bevande eccitanti (caffè e bibite energizzanti in primis), pasti pesanti, fumo e alcol.

Anche per quanto riguarda le modalità in cui si declinano i disturbi del sonno c’è molta varietà: dall’insonnia alla sindrome delle gambe senza riposo, dal bruxismo al sonnambulismo, fino all’epilessia notturna, il russare o la narcolessia. Da non dimenticare anche le apnee ostruttive del sonno, un problema che interessa circa il l’8% degli italiani, tra uomini (4%), donne (2%) e bambini (2%) ma di cui pochi conoscono l’esistenza. Le apnee ostruttive del sonno, infatti, si possono diagnosticare solo a seguito di un esame specifico, la polisonnografia senza EEG, ma sono accompagnate da una serie di sintomi ben precisi, tra cui il fatto di russare, la sonnolenza diurna, la cefalea mattutina e i disturbi dell’attenzione e dell’umore.

Le apnee ostruttive del sonno comportano un’interruzione della respirazione durante il riposo, perché l’aria si blocca a livello delle vie aeree superiori e non riesce a raggiungere i polmoni. Se trascurato, questo disturbo – che può essere originato sia da una particolare patologia sia da disfunzioni anatomiche, come per esempio un palato troppo stretto – può causare problemi tanto a livello fisico, dal momento che impedisce una corretta ossigenazione degli organi, quanto dal punto di vista psicologico, con ripercussioni sulle relazioni interpersonali, sull’efficienza sul lavoro e sul rendimento scolastico.

Se si soffre di disturbi del sonno, la decisione più saggia è rivolgersi a uno specialista, che individuerà una terapia ad hoc per risolvere il problema. Nel frattempo, si possono comunque adottare accorgimenti che aiutino a favorire un corretto riposo, come cercare di impostare un regolare ciclo sonno/veglia, ridurre il consumo di alcol, caffeina e nicotina ed evitare di utilizzare dispositivi elettronici prima di andare a letto.