cosa sono i concentratori di ossigeno

Concentratori di ossigeno: cosa sono e perché servono

cosa sono i concentratori di ossigeno

L’ossigenoterapia è uno dei trattamenti più efficaci e meno invasivi per contrastare i disturbi di patologie come l’insufficienza respiratoria o casi più acuti di polmoniti. Per praticare l’ossigenoterapia occorre utilizzare un apposito macchinario: il concentratore di ossigeno.

Questo, non solo può essere usato in ambito ospedaliero, ma soprattutto è utile per eseguire l’ossigenoterapia all’interno della propria abitazione in sicurezza.

Cosa sono i concentratori di ossigeno?

Il concentratore di ossigeno permette di fornire al paziente ossigeno ottenuto dall’aria nell’ambiente circostante. Questo dispositivo è utilizzabile anche al proprio domicilio, in quanto le dimensioni non sono eccessive e raramente i macchinari superano i 3 kg di peso. I concentratori di ossigeno possono essere mobili, alimentati a batteria, e stazionari, particolarmente indicati per i pazienti a ridotta mobilità motoria.

Mediante l’uso di filtri, l’aria viene purificata dall’azoto in eccesso per far sì che il paziente possa respirare ossigeno al 96% di purezza. La tecnologia permette di regolare l’ossigeno e la sua concentrazione, nonché l’emissione del flusso che viene poi inalato grazie a una maschera o cannula da ossigenoterapia. Un apposito allarme avvisa il paziente nell’eventualità che la concentrazione di ossigeno sia scesa al di sotto della soglia dell’82%.

Come funziona un concentratore di ossigeno

Ciò che permette il funzionamento del concentratore di ossigeno è il principio del PSA – metodo di assorbimento a pressione oscillante. In questo modo, infatti, la pressione atmosferica dell’azoto viene assorbita da un setaccio composto da molecole di zeolite che ne permettono l’eliminazione facendo da filtro agli altri gas e purificando la concentrazione di ossigeno dall’azoto. L’ossigeno purificato è quindi il gas presente in quantità maggiore al termine del processo.

L’impiego dei concentratori di ossigeno è sicuramente uno dei modi meno invasivi e più adatti alla terapia domiciliare nel trattamento delle affezioni delle vie respiratorie, nonché uno dei metodi più economici nel lungo termine. Il suo utilizzo avviene in totale sicurezza. Questi dispositivi sono spesso usati anche in altri ambiti industriali, come in quello farmaceutico, nella lavorazione del vetro e nella purificazione delle acque.