emergenza bombole ossigeno

Allarme carenza bombole di ossigeno: l’appello di MedicAir per la restituzione dei recipienti vuoti e dei contenitori criogenici

emergenza bombole ossigeno

L’emergenza coronavirus sta nuovamente mettendo a dura prova il sistema sanitario: oltre all’aumento dei pazienti ricoverati in pronto soccorso e in terapia intensiva, si aggiunge una preoccupante carenza di disponibilità delle bombole di ossigeno per i pazienti in cura al proprio domicilio.

L’ossigeno è uno degli elementi cardine per la cura dei pazienti affetti da Covid-19. Con l’aumentare dei contagi si è registrato un incremento nella richiesta di fornitura di bombole di ossigeno.

Il problema nasce dal fatto che molti pazienti conservano le bombole di ossigeno vuote in casa, senza restituirle o le trattengono presso il proprio domicilio ben oltre le esigenze terapeutiche. Non è quindi l’ossigeno ad essere carente, ma il suo contenitore.

Da questa situazione nasce l’appello di MedicAir: #vuotanonserve. Se avete bombole di ossigeno vuote, inutilizzate o parzialmente utilizzate restituitele alla vostra farmacia o al vostro Home Care Provider. 

In una situazione delicata come quella in cui ci troviamo, è essenziale che ognuno faccia la propria parte: grazie al vostro contributo sarà possibile assistere efficacemente i malati affetti da Covid e salvare delle vite umane.